Clir, le opposizioni premono: ”La società va salvata”

da Paolo Barni
128 visualizzazioni

Dopo i lavoratori, scesi in piazza nel fine settimana, anche le forze politiche di opposizione premono perché si eviti la messa in liquidazione del Clir. A farsi sentire maggiormente sono le minoranze dei quattro comuni inizialmente promotori del piano di risanamento che poi hanno respinto le fatture contenti il conguaglio per rimettere in piedi i conti. Dure accuse arrivano dalle opposizioni di Mede e Sannazzaro e da Rifondazione Comunista, presente in consiglio comunale a Mortara e a Dorno.

La questione viene seguita attentamente anche a livello provinciale e regionale, con il Partito Democratico che si schiera per il salvataggio del Clir.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com