Elezioni, Sala non chiude al M5S e Salvini incontra Albertini

da Giovanni Migone De Amicis
51 visualizzazioni

“È troppo presto”. Non è un no secco quello che il sindaco Giuseppe Sala ha indirizzato al Movimento 5 Stelle in caso di ballottaggio alle elezioni comunali del prossimo autunno.

Il tema dell’apparentamento tra centrosinistra e 5 Stelle ha tenuto banco nelle ultime settimane, anche se il chiacchiericcio era su un’alleanza addirittura al primo turno. Ipotesi su cui però l’ex viceministro pentastellato, Stefano Buffagni, ha messo una pietra tombale, dichiarando che il Movimento 5 Stelle si presenterà da solo all’appuntamento di ottobre. Una scelta che Sala reputa opportuna.

D’altra parte, era stato proprio il sindaco a chiudere, anche se non a chiave, la porta ai 5 STELLE, affermando che per formare un ticket, avrebbero dovuto entrare stabilmente nel centrosinistra. Ma un ballottaggio potrebbe cambiare le prospettive. Il sindaco, per ora, prende tempo, ma il terreno sembra fertile per una convergenza.

Nel frattempo, qualcosa si muove anche sul fronte del Centrodestra: il segretario della Lega, Matteo Salvini, ha incontrato per un caffè il possibile candidato sindaco, Gabriele Albertini. Un incontro positivo, secondo il leader del carroccio, in cui si è parlato di futuro. Milano – ha aggiunto – ha bisogno di concretezza e Albertini sarebbe una garanzia da questo punto di vista, poi la scelta è sua.

Il diretto interessato ha replicato che i partiti del centrodestra devono mettersi d’accordo tra loro. Poi – ha concluso – devo essere io a mettermi d’accordo con me stesso. Devo capire se proprio lo voglio fare e poi parlare con la mia famiglia”.

La decisione, ha aggiunto Salvini, arriverà entro metà maggio.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com