Tre paesi senza medico, proteste dopo il no di Ats al sostituto

da Paolo Barni
228 visualizzazioni

È andata a finire male la vicenda dei tre paesi della bassa Lomellina rimasti senza medico. La professionista che visitava negli ambulatori comunali di Suardi, Gambarana e Pieve Del Cairo era andata in pensione, senza essere sostituita. I pazienti erano stati invitati ad andare a Lomello, 15 km di distanza. Qualcuno è riuscito a farsi mettere in lista presso l’unico medico rimasto a Pieve Del Cairo, ormai oberato di assistiti.

I sindaci dei tre paesi avrebbero trovato un sostituto, ma questi è di Valle Lomellina, burocraticamente di un altro ambito geografico. Serviva una deroga da parte di Regione e Ats. Dopo l’appello ai nostri microfoni qualcosa sembrava essersi mosso, invece negli scorsi giorni è arrivato il no definitivo. I sindaci, però, non si vogliono arrendere e nelle scorse ore si sono riuniti per decidere come proseguire la battaglia.

Nella vicenda è stato coinvolto anche il sindaco di Mede, Giorgio Guardamagna, rappresentante di zona nel consiglio di rappresentanza dei sindaci di Ats, che sottolinea come il territorio della Lomellina avesse già perso, ultimamente, anche il pronto soccorso dell’ospedale San Martino.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com