Mede, si parte subito a vaccinare anche gli over 50

da Paolo Barni
113 visualizzazioni

Il presidente della Regione Attilio Fontana ha firmato l’ordinanza che prolunga la zona rossa per Mede fino al 3 marzo, nelle stesse ore in cui sono arrivati i risultati dei tamponi effettuati ai contatti stretti dei 43 positivi riscontrati nei test della scorsa settimana su tutta la popolazione scolastica. I dati parziali dicono che su 80 contatti stretti testati, 25 sono risultati positivi. Ats, inoltre, informa che finora tutti i campioni mandati in laboratorio sono risultati corrispondere alla variante inglese. A Mede, 6.600 abitanti, attualmente ci sono 161 persone positive al coronavirus. Oltre la metà dei casi, 86, sono stati riscontrati negli ultimi 7 giorni. La conseguenza è una forte accelerata sui vaccini: Ats ha fornito dosi per completare la vaccinazione per gli over 80 entro venerdì.

La novità più importante, però, è che Mede avrà la priorità anche per la fascia tra i 50 e i 79 anni, un caso, questo, che costituisce un’eccezione a livello nazionale. Tramite il sito web di Ats Pavia sarà a breve attivata una sezione per potersi registrare, si pensa di iniziare già dalla prossima settimana. Intanto altri comuni sono stati messi sotto osservazione per un aumento anomalo di contagi.

Oltre a Mede, zona rossa, e Casorate, dove si è testata tutta la popolazione scolastica, si stanno valutando le situazioni di Velezzo, Torre Beretti, Zeme e Castello d’Agogna, in Lomellina; Trovo, Trivolzio e Rognano, nel pavese; Casei Gerola e Cigognola in Oltrepò. In tutti questi centri si sospetta la circolazione della variante inglese, e per questo vengono monitorati con attenzione.

Ats, infine, ha autorizzato l’istituzione di un centro vaccinale a Mortara. L’annuncio è stato dato dal sindaco Marco Facchinotti, che ha illustrato i dettagli dell’operazione. Si utilizzeranno i locali della borsa merci, dove saranno attivate otto postazioni di somministrazione, gestite da quattro medici di base e da otto infermieri. Si lavorerà nei fine settimana, quando gli uffici della borsa merci sono chiusi.

L’obiettivo è vaccinare tutti i 1.295 over 80 di Mortara (dal conto sono esclusi quelli che vivono in casa di riposo, già vaccinati), nel giro di due weekend. Si pensa di poter partire già dal 6 e 7 marzo, e ciò vorrebbe dire concludere con la prima dose a tutti i mortaresi coinvolti in questa fase per il 14 di marzo, quindi in tempi più che ragionevoli.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com