La Lega scende in piazza contro la riattivazione delle Ztl milanesi

da Giovanni Migone De Amicis
70 visualizzazioni

Dal 9 Giugno, gli occhi elettronici di Area B si riaccendono, mentre quelli di Area C torneranno ad attivarsi negli orari abituali, tra le 7.30 alle 19.30. Le telecamere della ZTL che circonda il centro di Milano si erano infatti riaccese lo scorso 24 febbraio dopo un letargo di alcuni mesi, ma lo avevano fatto con orari ridotti, a partire dalle 10 del mattino, per favorire minori assembramenti sui mezzi pubblici.

Ma le novità riguardano anche la sosta sulle strisce blu, fino ad oggi libere, ma dal 9 giugno nuovamente a pagamento, mentre le strisce gialle che torneranno a esclusiva disposizione dei residenti.

Motivo per cui la Lega milanese è scesa in piazza a protestare sotto i varchi di Area C di via Turati. Un presidio che attacca Palazzo Marino, colpevole, secondo il Carroccio, di voler solo fare casse sulle spalle dei milanesi.

La decisione del Comune di riattivare le telecamere, hanno spiegato da Palazzo Marino, scaturisce dai dati sul traffico e sulla congestione registrati da quando la Lombardia è entrata in zona gialla.

In un confronto con lo stesso periodo del 2019, infatti, l’indice di congestione è aumentato del 47%, mentre gli ingressi in Area C dei veicoli soggetti a pagamento sono superiori del 37%.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com