Gioco d’azzardo in continuo aumento, l’allarme di Ats Pavia

da Luca Pattarini
88 visualizzazioni

Ats Pavia torna a lanciare l’allarme sul gioco d’azzardo patologico. Nella nostra provincia, stando ai dati del 2019, ogni cittadino spende in media 1800 euro l’anno per il gioco, una cifra di gran lunga superiore alla media italiana e lombarda, che si assestano comunque attorno ai 1200 euro pro capite. La situazione si è modificata con la panedemia, spiega il direttore generale Azzi, perchè con i locali chiusi è aumentato il gioco online. Con le riaperture, poi, il problema è riesploso.

Ats ha presentato il progetto “Gioca sano e va lontano”, pensato per promuovere sul territorio attività e iniziative che testimonino l’importanza della dimensione ludica del gioco sano, in contrapposizione al fenomeno della ludopatia. La difficoltà nell’intervenire è causata soprattutto dal senso di colpa dei giocatori che propio per questo motivo non vogliono rivolgersi ai SerD, i servizi per le dipendenze di Ats.

La prevenzione deve dunque partire dai giovani, sottolinea Azzi. Per questo l’Agenzia di Tutela della Salute ha premiato le scuole della provincia che si sono distinte nel concorso “L’azzardo non è un gioco”, pensato proprio per sensibilizzare le nuove generazioni.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com