Covid, il professor Bruno: ‘Manteniamo alta l’attenzione’

da Luca Pattarini
42 visualizzazioni

E’ il reparto di Malattie Infettive del San Matteo il luogo in cui ha avuto inizio, a Pavia, la lotta al Covid. Qui il professor Raffaele Bruno e i suoi collaboratori hanno curato centinaia di pazienti, compreso Mattia Maestri, il cosiddetto paziente 1 arrivato dall’ospedale di Codogno.

Mattia era un caso critico: dapprima fu portato in Rianimazione e in seguito trasferito proprio nel padiglione 42 del policlinico, dove è rimasto fino al 21 marzo. A un anno di distanza la situazione è diversa, commenta Bruno, ma bisogna assolutamente mantenere alta l’attenzione.

L’attenzione di medici e infermieri, in queste settimane, è concentrata proprio sulle varianti del Covid. I dati a disposizione degli esperti sono pochi e servirà del tempo per capire il loro impatto in Lombardia e in Italia. Nei primi giorni della pandemia la paura era tanta, spiega Bruno. Ora siamo più preparati, ma non bisogna abbassare la guardia.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com