Asili e scuole d’infanzia, la ripartenza a settembre

da Mario Fortunato
63 visualizzazioni

La ripresa del settore istruzione del prossimo mese di settembre è ancora avvolta da diverse incertezze. Per questo motivo il Comune di Pavia, nei giorni scorsi, ha riunito sia la consulta degli asili nido che quella delle scuole d’infanzia: un incontro in cui si è preso atto che le famiglie sono giustamente in attesa di sapere quando e come ripartiranno i servizi. Come precisato dall’assessore all’istruzione del capoluogo Alessandro Cantoni nel corso delle consulte, i comuni hanno solo potuto ipotizzare scenari senza poter fornire certezze visto che le linee guida disponibili allo scorso 28 luglio non riportavano indicazioni definite.

Per i servizi alla prima infanzia è stato evidenziato che la quasi totalità dei comuni non ha ancora approvato le graduatorie di ammissione dei servizi e chi lo ha fatto, come il comune di Pavia, ha considerato lo standard pre covid, che per i servizi all’infanzia non sembra essere stato modificato. In questo quadro l’assessore Cantoni ha illustrato l’impianto organizzativo che è stato ipotizzato dal comune per i propri asili nido e per le scuole d’infanzia.

Innanzitutto l’apertura nel giorno del 3 settembre per i soli riammessi e con orario fino alle 13, pranzo incluso, fino al 4 settembre. Dal 7 settembre inoltre frequenza per i riammessi con orario fino alle 16 per la scuola d’infanzia e fino alle 16:30 per l’asilo nido. E’ ipotizzato quindi il prolungamento dell’orario fino alle 17:30, per i soli genitori con impegni lavorativi documentabili, con partenza entro la fine di ottobre. Gli ambientamenti per i nuovi ammessi partiranno dopo la prima metà di settembre. Tali indicazioni dovranno essere confermate con un atto dell’amministrazione che potrà recepire eventualmente indicazioni ulteriori anche di Regione Lombardia che ha competenze specifiche sul funzionamento degli asili nido oltre che in ambito sociosanitario.

Leggi anche