Teneva la droga nel computer di casa: arrestato spacciatore a Milano

da Benedetta Maffioli
38 visualizzazioni

Riconosciuto dalla Polizia perché già finito in manette l’anno scorso per lo stesso reato, un cittadino gambiano di 35 anni è stato arrestato ieri a Milano per spaccio e per detenzione di sostanza stupefacente circa  70 grammi di cocaina nascosti dentro il computer di casa, insieme a soldi e materiale per confezionare la droga. 

L’uomo è stato intercettato dagli agenti, durante un mirato servizio antispaccio lungo viale Majno. Dopo averlo riconosciuto ed individuato a bordo della sua auto lo hanno seguito senza dare nell’occhio fino a via Menotti. Li il 35enne con precedenti si ferma con la macchina, al cui interno sale un uomo italiano, che nel giro di pochi minuti scende nuovamente dalla vettura. 

L’italiano viene immediatamente bloccato dalla polizia: in tasca aveva due involucri del peso complessivo di 1,5 grammi di cocaina appena acquistata. 

Il pusher gambiano invece lo seguono fino a Piazza Principessa Clotilde, dove i poliziotti lo bloccano e perquisiscono. Con sé l’uomo aveva 175 euro e occultato all’interno della fodera del suo sedile, un mazzo di chiavi di cui non ha voluto però dare informazioni. 

Gli accertamenti compiuti subito in banca dati hanno portato i poliziotti della Squadra Mobile a un appartamento in via Andreoli dove, all’interno del “case” del computer,  sono stati rinvenuti 15 involucri con 70 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e oltre 4 mila euro in contanti provento dell’attività di spaccio.

Leggi anche