Scioperano a Milano i lavoratori della sanità privata: ‘Vogliamo il rinnovo del contratto’

da Benedetta Maffioli
19 visualizzazioni

Una bara di cartone che rappresenta la morte di quel contratto che gli operatori della sanità privata stanno aspettando da 14 anni, striscioni e manifesti con scritte “Rinnovo del contratto subito”; “gli applausi non bastano più”.

È così che i lavoratori della sanità privata, hanno manifestato oggi in piazza San Carlo, tra San Babila e Duomo, per chiedere appunto il rinnovo del contratto scaduto ormai da 14 anni e ancora in stallo dopo 3 anni di trattative. 

Uno sciopero che si è tenuto contemporaneamente dalle 10 alle 12 nelle maggiori piazza d’Italia, per protestare contro la mancata sottoscrizione da parte di Aris e Aiop, l’associazione italiana ospedalità privata e associazione religiosa istituti socio sanitario, della preintesa raggiunta il 10 giugno scorso. 

Un atteggiamento definito dai sindacati “vergognoso soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria, in cui i professionisti della sanità privata hanno operato, allo stesso modo di quelli della sanità pubblica, per far fronte alla grave emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 con la stessa professionalità e impegno ma senza gli stessi diritti e un riconoscimento economico uguale”.

Leggi anche