Pavia, bilancio positivo per il piano anti assembramento

da Luca Pattarini
44 visualizzazioni

Una decina di episodi violenti negli ultimi tre mesi, tanti ragazzi denunciati (alcuni anche giovanissimi), e controlli serrati in diverse piazze e vie del centro storico. E’ un’estate diversa anche per la movida pavese: mai come in quest’anno le forze dell’ordine sono dovute intervenire così spesso per sedare risse e litigi durante le serate del weekend. L’ultimo episodio risale allo scorso fine settimana: a Pavia due gruppi di ragazzi si affrontano a calci e pugni tra via XX settembre e piazza Petrarca. Il bilancio finale è di 9 denunce, il più giovane ha solo 17 anni. Episodi simili si sono verificati anche a Vigevano, dove è stata danneggiata addirittura un’ambulanza.

I sindaci hanno risposto con ordinanze e divieti per limitare assembramenti e situazioni di pericolo per la salute pubblica. La Prefettura ha confermato poi che i servizi di controllo per la movida proseguiranno fino a fine agosto. E il bilancio tracciato dal prefetto Scialla è positivo: la presenza delle forze dell’ordine fino a tarda notte ha permesso infatti di identificare i responsabili degli episodi più gravi.

Leggi anche