Partita Iva, oltre 18 milioni in arrivo per i lavoratori autonomi lombardi

da Giusy Chiricò
78 visualizzazioni

Regione Lombardia in soccorso delle partite Iva messe in ginocchio dal covid. Lunedì sera la giunta ha infatti approvato, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico, Guido Guidesi, “un provvedimento con cui si determina l’ampliamento dei soggetti che possono beneficiare della misura ‘Si! Lombardia – Sostegno Impresa Lombardia”, il pacchetto di ristori messi in campo proprio per aiutare i lavoratori in difficoltà economica.

Il Pirellone ha stanziato 18.377.000 euro “a beneficio dei lavoratori autonomi con partita Iva attiva non iscritti al Registro delle imprese” e il bonus previsto è di 1.000 euro, che va a “completare e integrare i ristori previsti dai provvedimenti statali e da quelli già attivati a livello regionale”.

Il bando sarà aperto dall’1 al 5 febbraio 2021, con due diverse finestre. Ecco i lavoratori che possono richiedere il bonus:

La prima finestra apre le domande dal 1° febbraio 2021 ore 11 al 5 febbraio 2021 ore 17 e riguarda i servizi alla persone, intermediari, agenti e rappresentati, filiera del design e dei servizi fotografici.

Per la seconda finestra, invece, si potrà fare domanda dal 1° febbraio 2021 ore 15 al 5 febbraio 2021 ore 17 e comprende: filiera attività culturali e dello spettacolo, filiera dello sport e intrattenimento bambini, filiera del turismo, filiera di servizi per eventi, comunicazione, marketing e pubblicità.

La domanda va presentata sul sito di regione Lombardia e dovrà “pervenire esclusivamente in modalità telematica attraverso Bandi online”. L’assegnazione del bonus sarà automatica e avverrà direttamente sul conto corrente indicato.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com