Nuovo stadio, prorogati i termini per la consegna dei documenti di Inter e Milan

da Giovanni Migone De Amicis
68 visualizzazioni

Nuovo stadio, ennesimo capitolo. Il Comune di Milano ha deciso di accettare la richiesta di Inter e Milan per una proroga dei termini di consegna della documentazione integrativa richiesta ai club. Il termine, fissato inizialmente al 5 maggio, è stato rinviato di 45 giorni per consentire alle società di reperire le attestazioni necessarie e completare gli atti e le autocertificazioni già forniti nei mesi scorsi. Nuovo termine dunque, fissato per il 20 giugno, alle porte dell’estate.

Il rinvio della scadenza significa che, salvo accelerazioni improvvise, il parere della Giunta sull’interesse pubblico del progetto rossonerazzurro slitterà a dopo le elezioni di ottobre, finendo di fatto nelle mani della prossima Amministrazione.

Sul fronte delle squadre, invece, la proroga permetterà ai club, in particolare all’Inter, di affrontare con più calma le questioni societarie interne. Il presidente nerazzurro Steven Zhang è infatti arrivato a Milano nelle scorse ore proprio per valutare il da farsi.

Lo stesso sindaco Giuseppe Sala ha affermato che se i club vogliono rinnovare il dialogo con l’amministrazione, sanno dove lo possono trovare.

Sempre in merito al progetto del nuovo stadio, inoltre, negli ultimi giorni si è fatta strada la proposta portata avanti dal Consigliere comunale di Alleanza Civica Milano, Franco D’Alfonso, di far gestire la vicenda a una società pubblico-privata come fu con Expo. Il sindaco ha spedito la palla nel campo del Consiglio Comunale, sottolineando che è quello il luogo in cui bisogna discuterne. Ma dai banchi dell’opposizione è arrivato subito un secco no.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com