Movida violenta, nuove risse nell’ultimo weekend di zona gialla

da Giovanni Migone De Amicis
111 visualizzazioni

Piazza XXIV Maggio, sabato notte. Gli spintoni prima, poi i calci e i pugni, mentre le macchine continuano a passare a poca distanza. La rissa, ripresa da uno dei residenti della zona, è l’ennesimo caso di quella movida violenta che è tristemente diventata ordinaria da quando la Lombardia si è tinta di giallo. E anche l’ultimo weekend prima dell’ingresso in zona bianca non ha fatto eccezione. E tra calci e pugni, alla fine compare anche una spranga. Il bilancio dello scontro è di tre uomini contusi, rispettivamente di 21, 25, e 34 anni.

A poca distanza, lungo le sponde dei navigli social fanno registrare un’altra rissa, mentre sull’asse dei locali notturni di Corso Como, davanti ai caselli daziari di piazza XXV Aprile, 4 ragazzi sono stati aggrediti a bottigliate e rapinati. Un 17enne e un 19enne sono finiti in ospedale con ferite lievi e le indagini sono state affidate ai carabinieri.

Un tema, quello della movida violenta, che ovviamente coinvolge la politica milanese ai massimi livelli. Solo pochi giorni fa, il sindaco Giuseppe Sala, si era detto preoccupato.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com