Milano, la protesta degli addetti alle mense, alle pulizie e dei dipendenti degli alberghi

da Benedetta Maffioli
39 visualizzazioni

“Noi non siamo invisibili”: è questo che si legge su uno dei tanti cartelli che oggi hanno riempito piazza della Scala. 

Sono gli addetti ai servizi di mensa e pulizia scolastiche e aziendali e i dipendenti di alberghi e turismo, come camerieri, facchini cuochi, che oggi hanno manifestato davanti a Palazzo Marino, per chiedere certezze per il proprio futuro.

In molti di loro sono senza reddito da 3 mesi per responsabilità delle numerose imprese che non hanno anticipato l’Assegno Ordinario e per il grave ritardo nella liquidazione dell’indennità da parte dell’INPS. 

Inoltre, lavoratrici e lavoratori degli alberghi, così come gli addetti alle mense, stanno anche per terminare la copertura del fondo di integrazione salariale, con causale emergenza COVID-19, ma molti alberghi non riapriranno prima di settembre, così come le scuole, lasciandoli senza niente per altri tre mesi. 

Leggi anche