Milano, il piano anziani per l’estate ai tempi del Covid

da Giusy Chiricò
41 visualizzazioni

È un’estate particolare, a Milano così come nel resto d’Italia, per via dell’emergenza coronavirus che continua a essere presente, seppur con conseguenze più lievi dei tragici mesi da febbraio a maggio. Il Comune di Milano non vuole però far mancare il proprio supporto agli anziani che restano in città. Da qui il programma “Estate popolare”, che racchiude i tradizionali piani anti-caldo e socialità, dedicati alle persone vulnerabili e in particolare agli anziani che vivono da soli.

Ad agosto riapriranno anche alcuni centri socio ricreativi per anziani. Alcuni, come “La Porta del cuore” di via Appennini, hanno in realtà già ripreso alcune attività in questi giorni. Dal prossimo lunedì, 3 agosto, riaprono invece i centri Sammartini (nell’omonima via), Acquabella in via Don Carlo San Martino, Cascina Ronchettino in via Saponaro e Sempreverdi in via Val di Bondo. Tutti i centri, naturalmente, seguono le ordinanze e le prescrizioni in materia: gli spazi vengono sanificati e igienizzati, viene fatto rispettare il distanziamento e rilevata la temperature agli ospiti, di cui vengono tracciati gli ingressi.

Leggi anche