Lombardia rossa per errore, Fontana: ‘Nostri numeri sempre corretti’

da Benedetta Maffioli
50 visualizzazioni

Il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, non si da pace e in consiglio regionale, prima che scoppiasse la protesta dall’opposizione, in un discorso di circa 12 minuti ripercorre le tappe con cui si è arrivati alla rivalutazione dell’Istituto Superiore di Sanità che ha permesso alla Lombardia di tornare arancione, dopo aver però passato una settimana in zona rossa, per colpa di dati non corretti. 

Per Fontana l’errore è stato commesso da Roma, e riguarda in generale l’utilizzo dell’indice rt come parametro di valutazione del rischio ma soprattutto interessa il metodo di estrapolazione dei dati utilizzato dall’ISS, che a causa della non compilazione di un campo facoltativo, ha delle difficoltà nel determinare il vero Rt di una regione. 

Secondo fontana una volta, accortisi in regione della discrepanza tra indice rt sintomi da zona rossa, e gli altri indicatori che invece fotografano una situazione da zona arancione, hanno rinviato alla cabina di regia gli stessi dati, inserendo il valore facoltativo mancante, come da richiesta  dell’ISS. Non inviando formalmente, quindi, una rettifica, ma solo raggiornando i dati con nuovi valori. Ma ciò che non va giù a fontana è ch,  nella motivazione dell’ordinanza del Ministro Speranza, che legittima il passaggio della Lombardia a zona arancione, impugnata ora dalla regione davanti al Tar, viene riportato invece il contrario. 

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com