La curva dei contagi Covid-19 sembra stabilizzarsi in Lombardia

da Chiara Antico
113 visualizzazioni

La crescita sembra  non essere più esponenziale, la curva non raggiunge le stelle come ha fatto la scorsa settimana. E lo si vede chiaramente anche dal grafico: tra il primo caso del 20 febbraio e gli ultimi delle scorse ore – che ci hanno fatto superare quota 30700 per numeri di positivi – la strisica gialla, che inizialmente ha subito un impennata, comincia a rallentare. Non a scendere, ma a stabilizzarsi. La percentuale di nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore segnava un piu 6,8, maggiore del 5,7 di lunedi, quasi identico al 6,6 di domenica, ma oltre la metà rispetto a sabato quando i positivi erano il più 14 per cento del giorno prima e il dato migliore della settimana si era registrato lunedì con un piu 9  per cento.

A Milano il dato complessivo dei contagi di ieri era invece inferiore a quello di due giorni fa: 121 rispetto a 137. Il rischio era che il contagio esplodesse anche nel capoluogo.

La cautela è d’obbligo ma seconodo gli ultimi dati raccolti, si stabilizza la curva in Lombardia e non c’è bisogno di osservare e interpratre prospetti per capire che la provincia piu colpita è quella di Bergamo: con 6727 casi, segue Brescia con 6.301 e poi Milano con 5.701. Sesta pavia con 1499 e ultima sondrio con 253 contagi.

Dato che nella sua drammaticità resta regolare è quello delle vittime nella sola regione lombarda 4.178 totali, con aumento di 402, lunedì era stato 320, venerdì 381 e sabato la giornata piu nera: 546 morti in un unico giorno.

Leggi anche