Il Municipio 1 chiede a Sala più sostegno a commercio e associazioni del centro

da Giovanni Migone De Amicis
50 visualizzazioni

Una mozione bipartisan, votata all’unanimità. Il Municipio 1, che rappresenta il centro di Milano, ha approvato un documento a prima firma del presidente Fabio Arrigoni, con cui si chiede al sindaco Giuseppe Sala di venire incontro alle attività commerciali e alle associazioni in difficoltà a causa della pandemia. Il riferimento è, ovviamente, a quelle realtà che occupano spazi comunali dati in concessione.

Due le vie da percorrere secondo il parlamentino del centro. Una proposta quest’ultima, che per l’assessore al Bilancio Roberto Tasca è ai limiti dell’irricevibile, dal momento che Palazzo Marino si esporrebbe al rischio di un danno erariale.

In risposta alla posizione di Tasca, il Municipio 1 replica citando alcune novità normative sostanziali del diritto emergenziale anti-Covid 19 che in ambito contrattuale permetterebbero a Palazzo Marino di rafforzare il sostegno a negozi e associazioni.

Il convitato di pietra della Mozione, che non la cita espressamente, è Galleria Vittorio Emanuele, con i suoi negozi di alta moda e le sue vetrine luccicanti. Luci che però si sono definitivamente spente su due negozi storici del salotto dei milanesi. La coltelleria Mejana lascia i suoi 28 metri quadri dopo 104 anni di attività in Galleria. Troppi 80mila euro all’anno di affitto.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com