I negozi sfitti di via della Spiga si trasformano in un museo a cielo aperto

da Giovanni Migone De Amicis
33 visualizzazioni

Fino a pochi mesi fa erano le vetrine più ambite, con canoni di affitto stellari e le più grandi griffe della moda a contendersele. Oggi, dopo un anno di pandemia, sono oltre 50 i negozi che in via della Spiga hanno abbassato le serrande e non si sa quando torneranno ad alzarsi.

Anche per questo è nato ViaVai, un progetto culturale che ha trasformato le vetrine sfitte di un pezzo del Quadrilatero della Moda in un vero e proprio museo a cielo aperto, tra sculture in rame, piastrelle e installazioni luminose.

Quattro i proprietari dei negozi che fino ad ora hanno aderito, ma l’intenzione è quella di non fermarsi qui.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com