Dall’8 marzo vaccino per gli oltre 200mila lavoratori delle scuole lombarde

da Giovanni Migone De Amicis
110 visualizzazioni

Dopo i sindacati, è il turno della politica. Arriva da Palazzo Marino una nuova sollecitazione nei confronti di Regione affinché anche il personale scolastico venga inserito nelle categorie che possono accedere al vaccino.

E le notizie sono arrivate nel pomeriggio di oggi, martedì 2 marzo, dall’incontro tra il sindacato FLC CGIL, che si occupa della tutela dei lavoratori dell’istruzione, con l’assessore regionale all’istruzione, Fabrizio Sala, e il direttore generale del Welfare, Giovanni Pavesi.

Regione Lombardia, spiega il sindacato in una nota, ha affermato che il piano vaccinale per il personale scolastico è pronto e che da domani sarà attivo il portale per le prenotazioni, mentre dall’8 marzo partiranno le somministrazioni del vaccino, che sarà quello fornito da Astrazeneca per il personale fino a 65 anni. Obiettivo di Regione è quello di terminare le vaccinazioni nel giro di un mese.

Un’azione richiesta da più parti, dopo che i contagi nelle scuole erano aumentati del 33% in una settimana, mentre avanza i dati evidenziano che la variante inglese in Lombardia è presente ormai nel 64% del campione, con incremento dell’incidenza nella fascia di età 0-18 anni.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com