Coprifuoco Lombardia, a Milano firmata la nuova ordinanza: lo stop dalle 23 alle 5

da Benedetta Maffioli
162 visualizzazioni

È stata firmata in mattinata, dal presidente Attilio Fontana e dal ministro della Salute Roberto Speranza, la nuova ordinanza di Regione Lombardia anche per la città di Milano, che a partire da domani impone il coprifuoco notturno. 

Dalle ore 23 alle 5 del mattino, sarà vietato, infatti, qualsiasi spostamento sul territorio regionale, ad eccezione di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. ad ogni modo ogni spostamento durante la fascia notturna dovrà essere giustificato tramite un’autocertificazione, come durante il periodo del lockdown. 

La misura, approvata all’unanimità durante il vertice tenutosi in regione Lombardia negli scorsi giorni, tra il presidente Fontana, i sindaci del capoluogo lombardo e il comitato tecnico scientifico, doveva essere approvata già ieri, ma a causa di un acceso confronto tra Fontana e il leader della lega Matteo Salvini, contrario al coprifuoco, sembrava addirittura che potesse essere archiviata. 

Invece l’ordinanza è stata firmata questa mattina ed entrerà in vigore da domani su tutto il territorio lombardo e sarà valida fino al 13 novembre. 

“Il trend dei contagi fa ritenere necessaria l’adozione di misure urgenti restrittive specifiche – si legge nel testo- misure finalizzate al contenimento del contagio, con particolare riguardo alla fascia oraria notturna che può determinare nei contesti sociali un allentamento sull’osservanza del rispetto delle misure di prevenzione dal contagio, con rischi di assembramento e inosservanza del distanziamento interpersonale”. 

Esclusa dal nuovo testo, invece, la richiesta che avevano inizialmente fatto i sindaci lombardi, di chiudere nelle giornate di sabato e domenica la media e grande distribuzione commerciale. 

Leggi anche