Confermata la sospesione di Area B e C, anche la sosta resta gratis

da Benedetta Maffioli
34 visualizzazioni

Area B e Area C, saranno sospese fino alla fine dell’emergenza. La conferma arriva dall’assessore alla Mobilità Marco Granelli, che ha annunciato il congelamento delle telecamere delle due Ztl, la prima grande come la città di Milano, la seconda che racchiude la cerchia dei bastioni, fino a quando saranno in vigore le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria da covid 19. 

“Considerato il contesto emergenziale e la costante possibilità di passare da un colore all’altro – ha infatti detto Granelli – riteniamo che non sia  il momento di riattivare Area B e Area C”. 

Per le telecamera di Area B il blocco dura dal 23 di ottobre, quando la ztl è stata sospesa per la seconda volta con l’entrata in vigore del primo coprifuoco dettato da un ordinanza regionale. 

Quelle di Area C, invece, sono state oscurate, anche qui per la seconda volta il 5 di novembre, insieme alla sospensione della sosta a pagamento su tutto il territorio cittadino, dopo l’entrata in vigore del Dpcm che aveva inserito la Lombardia nelle zona rosse ad alto rischio. 

Rimane così tutto bloccato fino a che il livello di emergenza non sarà rientrato, ma soprattutto, in vista di un rientro a scuola, le telecamere difficilmente ripartiranno, se non verrà implementata ulteriormente la capacità del trasporto pubblico. 

Il mondo ambientalista, però, non è pienamente d’accordo con la decisione di Palazzo Marino, qualcuno infatti cita l’esempio di Roma e di Torino, dove la sosta si paga regolarmente e di Londra dove il pedaggio di 15 sterline per chi entra in città non è mai stato sospeso. 

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com