Buccinasco, il Sindaco risponde agli attacchi di Rocco Papalia

da Stefano Galimberti
112 visualizzazioni

“Un attacco allo Stato, al Comune, all’Istituzione che rappresenta la comunità di Buccinasco, il sindaco Rino Pruiti”. Così si apre il comunicato di commento di Buccinasco alle parole di Rocco Papalia, andate in onda su Tv8 nella sesta puntata programma “Mappe Criminali”.

Rocco Papalia, definito uno dei più potenti boss della ‘ndrangheta, tornato a Buccinasco dopo aver scontato 26 anni di carcere per reati di associazione a delinquere, droga, armi, sequestri, omicidio è stato intervistato dal giornalista Daniele Piervincenzi e queste sono state le sue parole: “Sa cosa ha detto il sindaco? Che io devo chiedere scusa alla cittadinanza di Buccinasco. Io ho fatto più di lui perché io ho costruito mezza Buccinasco, con i mezzi miei, di scavi e movimento terra. Se c’è qualcuno che se ne deve andare, deve essere lui”. “Quindi è inutile che dice mafia, mafia – ha continuato Papalia – . Poi dice la mafia a Buccinasco ha perso. La mafia a Buccinasco ha perso perché non è mai esistita”.

“Sono parole inaccettabili – afferma il sindaco Rino Pruiti – non possiamo che rifiutarle e non possiamo pensare di poter continuare a vivere accanto a un personaggio simile. Scriverò al Prefetto di Milano perché a Buccinasco la ferita è ancora aperta e le minacce di Papalia non fanno che gettare benzina sul fuoco. Non rinnega il suo passato, non chiede scusa per i reati per cui è stato condannato in via definitiva, addirittura rivendica di aver fatto per Buccinasco più delle istituzioni. È un nuovo attacco allo Stato e lo Stato deve reagire”.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com