Area C, il Comune rinvia alcuni divieti di accesso per la pandemia

da Giovanni Migone De Amicis
86 visualizzazioni

Un rinvio reso necessario dall’emergenza sanitaria ancora in corso e, soprattutto, dal contingentamento della capienza sui mezzi pubblici ora che le scuole sono ricominciate. È ciò che ha stabilito l’amministrazione comunale in merito ad alcuni divieti di accesso all’interno di Area C.

Continuerà ad essere dunque consentito l’accesso ai veicoli destinati al trasporto persona Euro 2 benzina, agli Euro 3 ed Euro 4 diesel con Filtro Anti Particolato di serie e diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4 con Fap after market installato entro il 31 dicembre 2018. Accesso garantito, infine, anche ai diesel Euro 5.

Secondo il cronoprogramma di Palazzo Marino, studiato prima dell’esplosione della pandemia, il divieto di ingresso sotto le telecamere del centro per queste categorie sarebbe scattato dal prossimo 1° ottobre.

Il congelamento, spiegano dal Comune, è la coerente conseguenza di tutte le disposizioni eccezionali prese in questi mesi per contrastare gli effetti della pandemia sulla mobilità cittadina, a partire dal contingentamento all’80% della capienza sul trasporto pubblico.

Sempre sul fronte della mobilità, sono 3 i milioni di euro messi a disposizione da Palazzo Marino per i cittadini che intendono cambiare il proprio veicolo inquinante con uno a basso impatto ambientale. Milano è infatti in testa nella classifica italiana delle immatricolazioni di auto elettriche, con una crescita del 176% tra il 2019 e il 2021.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com