Animali e coronavirus, la Lav attiva un servizio di emergenza

da Giusy Chiricò
39 visualizzazioni

La Lav (Lega anti vivisezione) scende in campo per contrastare gli effetti dell’emergenza coronavirus sugli animali domestici con un’iniziativa specifica.

Coronavirus e amici a quattro zampe: i pericoli anche per loro sono tanti e, spesso, sottovalutati. Proprio a questo proposito la Lav ha attivato un front desk che opererà in sinergia con la presidenza dell’associazione per affrontare diverse aree tematiche di intervento, con uno specifico riferimento agli animali da compagnia in ambito familiare.

L’iniziativa della Lav si propone di affrontare una serie di ambiti importanti:

• fornire informazioni riguardo alle misure restrittive emanate, alla gestione e all’accudimento di animali (siano essi di privati o sul territorio);
• offrire aiuto nel coordinamento logistico in situazioni di crisi;
• raccogliere segnalazioni dalle sedi locali Lav e garantire loro supporto e coordinamento, se necessario;
• attivarsi nei confronti delle istituzioni, sulla base di specifiche indicazioni, garantendo che la situazione non abbia impatti su colonie feline e popolazioni di randagi.

Per facilitare le operazioni, la Lav ha diffuso un fac-simile di autodichiarazione necessario a giustificare uno spostamento per “situazioni di necessità”. A questo proposito l’associazione spiega: “Questo modello aiuterà chi ha effettivamente bisogno di spostarsi per attività di tutela degli animali che, se non svolte, causerebbero maltrattamento agli animali stessi pregiudicandone lo stato di salute o la vita.

Leggi anche