Rozzano, un contratto da 48 anni per il riscaldamento a combustibili fossili delle case Aler

da Stefano Galimberti
29 visualizzazioni

Case popolari Aler costruite negli anni 60 e mai ristrutturate e un bando per la riqualificazione dei sistemi di riscaldamento che assegna per 48 anni a un operatore privato gli incassi di impianti a combustibili fossili. Questi i motivi che hanno spinto il M5S di Rozzano e il consigliere regionale Nicola DI Marco a chiedere invece l’applicazione del superbonus negli edifici Aler di Rozzano. Nella città, su 40 mila residenti, 20 mila vivono in case Aler e spesso le bollette, sostengono i consiglieri pentastellati, si sono rivelate più care che nel Comune di Basiglio, uno fra i più ricchi d’Italia, proprio a causa di impianti vecchi e mai riammodernati.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com