Robecco, prete positivo al Covid e parrocchia in quarantena

da Stefano Galimberti
27 visualizzazioni

Un sacerdote positivo, così finisce in quarantena tutta la parrocchia di Robecco sul Naviglio, paese tra Magenta e Abbiategrasso. E’ stato il parroco don Emanuele Salvioni, ad annunciare che don Silvio Cazzaniga ha contratto il Covid. Ma la decisione della parrocchia è stata quella di assicurare in qualche modo le messe, almeno nei giorni festivi.

Domenica scorsa il prete non ha celebrato la Messa, perché presentava sintomi influenzali e il suo medico gli ha consigliato di recarsi al Pronto soccorso dell’ospedale di Magenta, dove si è sottoposto al tampone.

L’esito positivo dell’esame ha spinto il parroco a diffondere la notizia e ad avvisare tutte le persone che erano venute in contatto con don Silvio nelle ultime settimane, così che possano ora sottoporsi a un periodo fiduciario di quarantena . Anche don Emanuele e don Giuseppe, gli altri due sacerdoti di Robecco, faranno il tampone fra qualche giorno e rimarranno in isolamento fiduciario fino al loro esito.

Il parroco ha annunciato che anche le suore che prestano azione volontaria, nonostante non abbiano avuto contatti stretti con don Silvio, si asterranno per 15 giorni dalle loro incombenze di volontariato. Don Salvioni e i suoi collaboratori rimangono a disposizione della comunità tramite telefono e mail, ma nessuno potrà avere contatti con loro. Ma nonostante ciò le Messe festive delle due parrocchie avranno i soliti orari. Nella parrocchia di san Giovanni Battista si sta valutando di mentenere anche quelle infrasettimanali delle 18,30 del martedi e giovedì.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com