Albairate, nomadi fuori controllo e Comune lasciato solo. Il Sindaco minaccia dimissioni al Prefetto

da Stefano Galimberti
176 visualizzazioni

Tre insediamenti di nomadi, in contemporanea ad Albairate, e il Sindaco Flavio Crivellin arriva a minacciare le dimissioni se non gli verrà dato l’aiuto necessario per riportare la situazione del suo paese alla normalità. “Sto impiegando il cento per cento del mio tempo per risolvere il problema, se nonostante l’ordinanza di sgombero non si riuscirà a far spostare i nomadi presenti nella località Faustina in prefettura mi sentiranno, anche senza bisogno del telefono”, ha detto il Sindaco a MilanoPaviaNews. Il parcheggio della Faustina è una località vicino a una zona industriale con continuo passaggio di mezzi pesanti e alla provinciale che porta ad Abbiategrasso, “cosa che – ha detto Crivellin” – comporta anche evidenti problemi di sicurezza. Gli altri due insediamenti abusivi si trovano nella zona della stazione, ma sono “più sotto controllo”. Ma in generale Crivellin chiede a Prefettura e alle autorità superiori se “si debba aspettare qualcosa di drammatico”. Le ordinanze infatti servono a poco, perché una volta scadute i nomadi tornano a occupare i luoghi da cui erano stati sgomberati. “Abbiamo contato 19 caravan. Ci sono sporcizia, bambini che scorrazzano nelle strade e panni stesi ovunque. Le forze dell’ordine hanno perfino ricevuto minacce durante la notifica delle ordinanze di sgombero. Cittadini e titolari di aziende bussano con insistenza ala porta del Municipio e chiedono di risolvere il problema ma abbiamo le mani legate”. Questo l’amaro sfogo del sindaco di centrosinistra di Albairate.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com