Transessuale uccisa a coltellate in casa: il corpo scoperto dai vigili del fuoco

da Giusy Chiricò
253 visualizzazioni

Seminuda . In un lago di sangue. Di fianco al letto. Massacrata con una raffica di coltellate, più di cinquanta, tra torace, addome e schiena. Così è stato trovato ieri pomeriggio il cadavere di una transessuale brasiliana di 48 anni, da almeno quattro in Italia, nell’appartamento in cui viveva in affitto al secondo piano dello stabile di via Plana 10, a due passi da piazza Firenze: gli investigatori parlano di una scena cruenta, di un omicidio particolarmente efferato, il che lascia subito pensare a un raptus non premeditato al culmine di un litigio o in alternativa per mettere a tacere la reazione di Emanuel Alves Rabacchi, noto come “Manuela” nel giro dei siti di appuntamenti a luci rosse, dopo un tentativo di rapina; il fatto che sia stata ritrovata seminuda porta subito all’ipotesi, tutta da accertare, che sia stato un cliente a ucciderla.

I primi a intervenire, attorno alle 15, sono stati i vigili del fuoco, chiamati da una condomina del palazzo per un forte odore di gas: i pompieri hanno individuato l’abitazione e sono entrati da una delle due finestre che danno sulla strada, ritrovandosi davanti il corpo della trans.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com