San Donato, derubano, picchiano e minacciano sui social un 17enne. Arrestati due minorenni

da Stefano Galimberti
62 visualizzazioni

Hanno derubato, picchiato e minacciato un loro coetaneo a San Donato, per questo due ragazzini italiani sono finiti in una comunità, in attesa del processo del Tribunale dei Minori di Milano

L’indagine, condotta dalla Stazione carabinieri di San Donato Milanese e coordinata dalla Procura per i minorenni di Milano, è stata avviata dopo la denuncia presentata ai militari il 13 febbraio 2021 da un 17enne del posto, il quale ha dichiarato di essere stato vittima di una rapina aggravata avvenuta quattro giorni prima in via Di Vittorio a San Donato. I rapidi sviluppi investigativi, partiti dalla descrizione fornita dalla vittima e ottenuti anche mediante l’analisi delle telecamere di videosorveglianza, hanno consentito di individuare i due arrestati.

Il 9 febbraio 2021, dopo aver avvicinato la vittima che stava percorrendo via di Vittorio a bordo di un monopattino elettrico, lo hanno picchiato, tentando di portargli via il portafoglio. Vista la resistenza del ragazzo, i malviventi lo hanno preso a bastonate e gli hanno poi rubato il monopattino.

Nei giorni seguenti i due malviventi hanno incontrato nuovamente la vittima in strada e, per tentare di assicurarsi che non presentasse denuncia ai carabinieri, lo hanno picchiato insieme ad altri giovani della baby gang, attualmente in fase di identificazione, procurandogli lesioni giudicate guaribili in 10 giorni.

I due arrestati hanno poi iniziato a minacciare il 17enne anche tramite Instagram, dicendogli che lo avrebbero nuovamente picchiato nel caso in cui avesse sporto denuncia. I due ragazzini sono stati identificati e portati in comunità.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com