Milano, rubano portafoglio ad un cliente in un dehor di un bar: 2 arresti

da Benedetta Maffioli
87 visualizzazioni

Pensavano di averla fatta franca e di poter scappare con il bottino senza essere scoperti, invece, a loro insaputa, la polizia li stava tenendo occhio e ha assistito a distanza al furto commesso.

È successo martedì mattina, a Milano, quando i poliziotti hanno arrestato per furto aggravato in concorso due uomini, un cittadino cileno di 32 anni e un cittadino cubano di 28, entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio, per aver rubato un portafoglio sottraendolo dalla tasca della giacca della vittima, mentre era seduta in un dehor in un bar. 

Gli agenti stavano svolgendo un servizio di contrasto ai reati predatori in zona città studi, quando hanno notato i due malviventi camminare per strada con fare  sospetto, l’uno a distanza dall’altro, scambiandosi continui cenni d’intesa. Giunti allora in via Melzo, il 32enne si avvicina nei pressi di un bar, mentre il complice rimane a distanza in chiara funzione di palo. 

Come si vede dalle immagini della telecamera il cittadino cileno si siede ad uno dei tavolini del dehor, alle spalle di un cliente, sistema la giacca e mentre finge di aspettare l’ordinazione inserisce un braccio nell’indumento appeso alla sedia e inizia a rovistare nelle tasche della vittima che non si accorge di nulla, prima da una parte, poi dall’altra, fino a quando trova il portafoglio. 

Consumato il furto l’uomo  si allontana in direzione di Viale Piave, dove si ricongiunge col complice. Entrambi, convinti di non essere stati scoperti, si fermano per appropriarsi dei contanti e disfarsi del portafoglio, buttandolo sotto una macchina in sosta. 

È allora che i poliziotti della sesta sezione della Squadra Mobile, che invece avevano assistito all’intera scena, sono intervenuti arrestandoli in flagranza e recuperando il denaro, poi restituito alla vittima.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com