Milano, 2 aggressioni nel giro di pochi minuti commesse dallo stesso uomo. Indaga la Polizia

da Benedetta Maffioli
140 visualizzazioni

Due aggressioni al parco nel giro di pochi minuti, commesse probabilmente dallo stesso uomo, nel secondo caso aiutato da dei complici. Le vittime rimaste ferite, , sono entrambi due ragazzi egiziani, incensurati, uno di 19 e l’altro di 20 anni, che però non si conoscono tra loro, sono così stati aggrediti mercoledì sera all’interno del Parco Martiri della Libertà Iracheni Vittime di Terrorismo, in via Valtora a Milano, zona Turro, nella periferia nord ovest di Milano.

La prima aggressione è avvenuta nei confronti del ragazzo ventenne che è stato il primo a dare l’allarme e, dopo essersi rifugiato in via Recanati e aver chiesto aiuto, a raccontare la sua versione dei fatti alla polizia giunta subito sul posto insieme al 118. Secondo la testimonianza il ragazzo stava camminando all’interno del parco, quando un uomo, verosimilmente un nordafricano alto circa 1 metro e 80, lo colpisce con due fendenti alle braccia, per poi scappare senza rubargli niente. 

La seconda aggressione, invece, è avvenuta nello stesso momento in cui i poliziotti stavano raccogliendo la testimonianza della prima vittima, l’allarme questa volta è partito da via Cavezzali, dove l’altro ragazzo egiziano, il 19enne, si era rifugiato per scappare dagli aggressori. 

Il  giovane ha fornito agli agenti un racconto simile a quello della prima vittima, spiegando però di essere stato raggiunto, mentre camminava solo nel parco, da tre individui, due dei quali lo hanno pestato con calci e pugni, mentre il terzo lo feriva alle braccia, con le modalità della prima aggressione. 

Dopo aver ascoltato la versione anche del 19enne, secondo i poliziotti, le descrizioni dell’accoltellatore riconducono perfettamente allo stesso uomo, soltanto che nel secondo assalto potrebbe essere stato aiutato da due complici. 

I due, ragazzi, non in pericolo di vita, sono stati  subito trasportati al pronto soccorso del San Raffaele, uno dimesso poco dopo, l’altro al momento ancora ricoverato in ospedale. 

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com