Droga in cucina e nell’accappatoio, arrestato 42enne

da Giusy Chiricò
38 visualizzazioni

La Polizia di Stato mercoledi 24 giugno a Milano ha arrestato un cittadino marocchino di 42 anni, con precedenti, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato Porta Ticinese, durante il servizio di contrasto dello spaccio di droga nella zona sudest della città, nel tardo pomeriggio di mercoledì hanno notato un uomo che, in via Binda, entrava e usciva da un condominio dopo aver parlato spesso al cellulare e incontrato sul marciapiede delle persone con cui si intratteneva per pochi secondi.

Alle 19.30 circa, l’uomo si è diretto verso la vicina via Ponti dove ha ceduto, per 20 euro, 2 grammi di hashish a una giovane donna giunta in bicicletta per acquistare la dose. Dopo aver identificato la ragazza, i poliziotti hanno seguito l’uomo sino in via Binda dove ha fatto ritorno presso il proprio appartamento. Gli agenti del Commissariato Porta Genova hanno deciso di aspettare che riuscisse da casa e lo hanno bloccato: la perquisizione dell’appartamento ha portato al sequestro di gr.133 di hashish nascosti in cucina, di gr. 14,5 di cocaina in 29 involucri nascosti nelle tasca di un accappatoio e di 2.540 euro in banconote di vario taglio.

Leggi anche