Baby gang, si passa alla linea dura: via al pattugliamento dei ghisa

da Giusy Chiricò
36 visualizzazioni

Ghisa fuori da scuola per prevenire gli assalti delle baby gang. È un servizio che si aggiunge a un “lavoro di rete” portato avanti da istituzioni e realtà del territorio, partito ieri e annunciato dal presidente del Municipio 6 Santo Minniti sul piazzale della scuola media Cardarelli di via Scrosati, tra Primaticcio e il quartiere ebraico, uno dei “punti caldi” colpiti nelle ultime settimane.

Baby gang hanno seminato il panico pure nella zona di CityLife e corso Sempione, a San Siro e nel quartiere Spadolini. Parliamo di giovanissimi tra i 13 e i 15 anni. Per averli, puntano su coetanei oppure su ragazzi più piccoli: li accerchiano, li minacciano, pretendono di avere le loro cose. E se le vittime si rifiutano scatta il pestaggio.

Spesso stazionano vicino al campo Olimpia di via Soderini, o si spostano nei paraggi a caccia del malcapitato di turno. Più volte sono state allertate le forze dell’ordine, intervenute, sia polizia di Stato e sia carabinieri. Ora sono in corso indagini per risalire ai responsabili. Le vittime hanno raccontato di inseguimenti con i bastoni, minacce e pedinamenti, pure di appostamenti all’uscita dalla scuola Cardarelli. Ed è lì che è stato presentato il servizio mirato, per prevenire nuovi episodi, a cura della polizia locale.

Leggi anche