Arrestato capo dei vigili di Trezzano. Fece mettere cocaina nell’auto della comandante di Corbetta

da Stefano Galimberti
547 visualizzazioni

Fu Salvatore Furci, insieme a un complice a far mettere della cocaina nell’auto della comandante dei vigili di Corbetta, Lia Vismara, per vendicarsi della mancata promozione.

Alle prime ore dell’alba di oggi, la Polizia di Stato ha arrestato Furci, che nel frattempo è diventato comandante a Trezzano Sul Naviglio e un un cittadino albanese, Mariglen Memushi, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’ufficio GIP di Milano, dr.ssa Anna Magelli, su richiesta dei pm Alessandra Dolci e Gianluca Prisco.

L’arresto conclude una vicenda iniziata il 4 gennaio 2020, quando la comandante Vismara fu
trovata in possesso di alcune dosi di cocaina nascoste all’interno della sua autovettura.
Salvatore Furci, risultato vincitore nel 2018 del concorso per ricoprire la posizione di Ufficiale in quel Corpo di Polizia Locale, non aveva superato con profitto il periodo di prova e pertanto nel 2019 era stato declassato ad agente semplice.

La Squadra Mobile di Milano ha effettuato tutti gli approfondimenti necessari procedendo all’analisi degli atti redatti in occasione del controllo di polizia, alla visione dei sistemi di videosorveglianza e soprattutto acquisendo la telefonata registrata dal Numero Unico Emergenze 112 con la quale era stata segnalata alle Forze di Polizia la presenza di sostanza stupefacente a bordo dell’autovettura della Comandante. Gli investigatori sono inoltre giunti ad identificare il complice Mariglen Memushi e, grazie ad una perizia fonica, è stato possibile determinare che lo straniero, nonostante avesse camuffato la propria voce, coincideva con l’uomo che aveva effettuato la telefonata al 112 dichiarando di avere venduto la sostanza stupefacente alla donna, sostenendo che la stessa lo avesse pagato con banconote false e indicando l’autovettura quale luogo di occultamento della cocaina acquistata.

É dalla vicenda di Lia Vismara, che sono iniziate anche le minacce al Sindaco di Corbetta, Marco Ballarini, che oggi non può che essere contento che sia stata fatta giustizia.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com