Aggredita 19enne per strada: la vicina vede tutto e la salva urlando

da Benedetta Maffioli
342 visualizzazioni

È stata una notte di paura quella che ha vissuto una ragazza di 19 anni, aggredita per strada da un egiziano di 22 anni, che ad una fermata dell’autobus a Cinisello Balsamo, l’ha sorpresa da dietro scaraventandola a terra e cercando di abusare di lei. Se non fosse però che dal balcone una donna vede la scena e iniziando a gridare spaventa l’aggressore che subito si allontana dalla vittima per darsi alla fuga. 

La vicenda ha inizio quando la 19enne appena scesa dall’autobus, si sente affermare per le spalle e scartavetrare a terra dall’aggressore, irregolare sul territorio italiano e già con un precedente per atti osceni in luogo pubblico. L’uomo si slaccia la cintura, prova in parte a denudare la ragazza, riuscendole anche ad abbassarle gli slip, e prova ad abusare di lei. La giovane nel cercare di difendersi, riesce a graffiare l’uomo su una guancia. 

È proprio in quel momento che arrivano le urla della vicina sul balcone che minaccia l’uomo di fermarsi e di chiamare la polizia. L’aggressore allora spaventato si alza e subito si allontana dalla vittima, che scappa anche lei subito a casa. 

Sul posto sono subito giunti i Carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni, che hanno ascoltato il marito della testimone il quale ha indicato da che parte era fuggito il 22enne. Il giovane è stato individuato pochi metri dopo in via Marconi. E’ stato così condotto in caserma. Qui è stato riconosciuto dalla vittima, rintracciata dai carabinieri dopo essere fuggita per la paura, e poi condotto presso il carcere di Monza, accusato del reato di violenza sessuale aggravata e lesioni personali aggravate.

La studentessa, trasportata all’ospedale Bassini di Cinisello dopo l’aggressione, è stata dimessa con 14 giorni di prognosi per un “trauma distorsivo contusivo al rachide cervicale”.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com