Accoltella il coinquilino dopo una lite: 24enne arrestato per tentato omicidio

da Giusy Chiricò
36 visualizzazioni

Una lite per futili motivi in casa, la rappacificazione e la vendetta con un coltello una volta fuori casa, sul cavalcavia pedonale di via Varsavia a Milano. Lunedì sera, a distanza di due mesi, la polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un cittadino egiziano di 24 anni, A.H.A.M., per il tentato omicidio di un connazionale.

L’ordinanza emessa dalla Procura della Repubblica, a seguito dell’attività di indagine svolta dai poliziotti del Commissariato Mecenate e coordinata dal pm Stefano Amendola, ha confermato in toto le risultanze investigative.

In pratica la sera del 26 maggio, in via Varsavia, a Milano, sul cavalcavia pedonale, due cittadini egiziani, dopo aver litigato per futili motivi di convivenza, passarono alle vie di fatto, in strada: poco prima di mezzanotte la vittima, un giovane egiziano di 21 anni, fu colpito più volte all’addome e al petto con un coltello e, immediatamente soccorso, fu trasportata in codice rosso presso il Policlinico in gravissime condizioni.

Il 24enne già quella sera era stato denunciato. Ora per lui arriva l’arresto con la grave accusa di tentato omicidio.

Leggi anche