Ecco il cantiere della Casa di Teo, residenza protetta per adulti autistici

da Ermanno Bidone
865 visualizzazioni

Matteo ha appena compiuto 18 anni e tra pochi mesi sarà pronta la sua casa. Detta così, potrebbe sembrare una storia qualsiasi. E invece, la storia di questo ragazzo autistico di Stradella appena diventato maggiorenne dice molto di più. Racconta della determinazione incrollabile di una mamma Milena, e di un papà, Angelo, che quando Teo era ancora un bambino, hanno iniziato a chiedersi come garantire a loro figlio una vita adulta serena e protetta, anche quando loro non ci sarebbero stati più. E, presto, hanno capito che quello che sembrava quasi uno scherzo di cattivo gusto era la realtà: per lo Stato italiano gli autistici sono solo bambini che, diventati maggiorenni, dovrebbero guarire miracolosamente.

La legge infatti garantisce assistenza medica, terapeutica e sanitaria solo fino al compimento della maggiore età. Un buco legislativo quasi incredibile a cui non è ancora stata data una risposta organica e precisa. Milena e Angelo iniziano così un’avventura lunga 12 anni. È fatta di slanci, dolore, speranze, impegno quotidiano, tanta solidarietà ma anche tante porte sbattute in faccia. Fondano un’associazione e iniziano una raccolta fondi. Fino a quando, grazie alla regione Piemonte che accede ai fondi della legge Dopo di Noi, a quelli raccolti dall’Associazione Gli Amici di Teo (di cui Milena è presidente) e ad altri finanziatori come la Fondazione CRT di Tortona, la fondazione Paolo VI di Casalnoceto (AL) non riesce a far partire i lavori per la creazione della cosiddetta Casa di Teo, una residenza protetta per 10 persone, con 5 posti dedicati proprio all’autismo.

I lavori, iniziati nel 2019, dovrebbero concludersi tra pochi mesi. Una battaglia vinta per Angelo, Milena, Don Cesare Depaoli e i ragazzi che potranno venire a vivere qui, anche se la vittoria vera perché gli adulti con disturbi dello spettro autistico vedano riconosciuti appieno i propri diritti, sembra purtroppo ancora lontana.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com