Villanterio, i Carabinieri chiudono una casa di riposo abusiva

by Luca Pattarini
0 comment

Una struttura completamente abusiva, che operava senza nemmeno avere ottenuto le autorizzazioni necessarie. I Carabinieri del NAS di Cremona e della Stazione di Villanterio hanno chiuso una casa di riposo attiva proprio nel comune del pavese. Il titolare, un sudamericano di 45 anni, è stato anche denunciato a piede libero.

I militari, a seguito di un’ispezione igienico sanitaria, hanno trovato attrezzature obsolete e fatiscenti per l’erogazione di gas medicinali e oltre 100 confezioni di farmaci scadute. Complessivamente, nella casa di riposo erano ospitati 25 anziani, uno dei quali in gravissime condizioni di salute. Ora sono stati tutti riaffidati ai parenti o trasferiti in altre strutture. Oltre alla denuncia, il titolare si è visto recapitare una multa da 6500
euro.

Quella di Villanterio non è stata però l’unica operazione messa a segno nella giornata di ieri dagli uomini
dell’Arma. A Casorate Primo i militari della Sezione Radiomobile di Pavia hanno infatti arrestato un 30enne di origine albanese con le accuse di ricettazione, porto abusivo di arma, porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, controllato in via Santagostino alla guida di una BMW Serie 3, aveva con sè una mazza da baseball e di una pistola Browning risultata rubata da un’abitazione di Casarile lo scorso 8 gennaio. Durante il controllo il 30enne ha anche aggredito un militare, ma è stato bloccato e arrestato: per lui ora scatterà il processo per direttissima.

Leggi anche