Caso Opera, Buccinasco valuta la revoca degli appalti a una ditta coinvolta

da Stefano Galimberti
99 visualizzazioni

Possono continuare i lavori di manutenzione stradale a Buccinasco? Il Comune di Buccinasco ha inviato una comunicazione alla Prefettura di Milano, alla Procura di Milano e alla Direzione distrettuale antimafia per avere informazioni su una società coinvolta nella vicenda che nei giorni scorsi ha portato all’arresto del sindaco di Opera. Due soci della Marino Costruzioni srl, infatti, sono agli arresti domiciliari con l’accusa, tra l’altro di traffico illecito di rifiuti.

Con questa a società, nel luglio 2020, dopo aver effettuato con esito positivo i controlli previsti dalla normativa, il Comune ha stipulato un accordo quadro per l’esecuzione di lavori di manutenzione di infrastrutture stradali e sottoservizi per la durata di due anni. Il contratto prevede anche la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti prodotti, anche se questa attività fino ad oggi non ha avuto esecuzione se non in minima parte.

“Dopo aver appreso la notizia degli arresti – spiega il sindaco Rino Pruiti – e aver effettuato tutti i controlli per verificare la regolarità del contratto stipulato da questa società con il nostro Comune, abbiamo ritenuto doveroso rivolgerci a Prefettura, Procura e DDA per sapere se al momento sussistono procedimenti o provvedimenti che impediscano al nostro Ente di portare avanti il contratto o ne rendano opportuna la sospensione. Purtroppo, come spesso rivelano le inchieste e le cronache, gli illeciti avvengono nonostante il rispetto formale delle procedure e noi abbiamo il dovere di tutelare il nostro Ente e i nostri cittadini”.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com