Buccinasco, spacciatore arrestato dopo inseguimento in Tangenziale

da Stefano Galimberti
137 visualizzazioni

Fermato dalla Polizia Stradale a Buccinasco con due chili di cocaina che probabilmente aveva appena acquistato da un trafficante, nascosti all’interno della sua automobile. É la vicenda di un 30enne di nazionalità italiana che che alla vista di una pattuglia di agenti della polizia stradale si è fatto prendere dal panico, mentre si trovava all’altezza dello svincolo Pavia-Ticinese sulla Tangenziale Ovest e ha tentato di fuggire, senza fortuna: così per lui sono scattate le manette. Un equipaggio della Polizia stradale, durante il quotidiano servizio di pattugliamento ha notato il 30enne, che già mentre era alla guida ha cominciato ad agitarsi. Gli agenti gli hanno segnalato di fermarsi per sottoporlo a un controllo. Invece di obbedire, l’uomo ha tentato una fuga impossibile. Ne è nato quindi un vero e proprio inseguimento, al quale ha dovuto partecipare anche una seconda pattuglia della Polizia di Stato. La corsa si è conclusa all’altezza di Buccinasco. Il sospetto (a quel punto era inevitabile) è stato sottoposto a perquisizione. Perquisita anche l’auto. Gli agenti hanno trovato un involucro con più di due chili di cocaina. Durante la successiva perquisizione della casa in cui viveva l’arrestato sono stati ritrovati e sequestrati un bilancino di precisione e 40.000 euro in contanti, presumibilmente frutto dell’attività di spaccio. L’uomo è stato arrestato e si trova ora nel carcere di san Vittore, mentre le indagini continuano per tentare di individuare chi sia il fornitore della droga, il pesce grosso da intercettare. Questo arresto si aggiunge a quelli che costantemente avvengono nell’area dei Comuni a sud di Milano e in particolare, a Buccinasco, all’operazione della scorsa settimana della Polizia locale che ha scoperto tre pregiudicati e irregolari con 50mila euro da proventi da spaccio in casa.

Leggi anche

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com