Monitorare le migrazioni. Un nuovo compito per il Parco del Ticino

scritto da: Stefano Galimberti | 14 Maggio 2024

Il Parco del Ticino tra i vincitori del bando promosso dal C. N.R. con un progetto incentrato sul monitoraggio delle migrazioni di alcuni specie di uccelli, anfibi, pesci d’acqua dolce e lepidotteri di particolare interesse per il territori.

Tra le novità, l’uso di strumentazione tecnologica in affiancamento a metodi tradizionali e il coinvolgimento di diversi attori del territorio, soprattutto delle fasce giovanili, attraverso processi di formazione – sensibilizzazione. Il Parco del Ticino è risultato fra i 55 vincitori di questo bando che ha visto partecipare oltre 100 aree protette italiane. Il progetto si concluderà nell’autunno del 2025.

L’iniziativa progettuale è incentrata su un campagna di monitoraggio delle migrazioni di alcuni gruppi faunistici di particolare interesse per il territorio del Parco, un progetto che si inserisce in una serie di processi di monitoraggio e di studio della fauna già ben avviati e consolidati nel Parco da ben oltre vent’anni.

L’Ente, infatti, si è sempre posto come precursore delle politiche territoriali in materia di rete ecologica e ha sviluppato le prime progettualità in questo ambito a livello nazionale.