Dai Visconti al Duomo. Storia della nascita di Boffalora

scritto da: Stefano Galimberti | 14 Maggio 2024

Strade postali, strade romane e Navigli, tre vie di comunicazione che hanno fatto la storia del nostro territorio e che hanno consentito, fra le altre cose, la nascita e lo sviluppo di un paese, Boffalora Sopra Ticino, diventato quel che è oggi proprio perché crocevia di collegamenti via terra e via acqua nel corso dei secoli. Una mostra indaga le origini della nascita del paese.

Nella storia di Boffalora un momento decisivo è quello dello scontro fra la famiglia Visconti di Milano e le famiglie pavesi, anni di lotta che portarono alla progettazione anche dei Navigli, di cui il Naviglio grande sarà il primo canale navigabile d’Europa, assunto a via di comunicazione centrale nello sviluppo dei territori viscontei durante la costruzione del Duomo di Milano. Proprio dal Naviglio Grande e da Boffalora passavano i marmi e le pietre, anche provenienti dal Ticino utilizzati per la costruzione della cattedrale.

Quell’epopea in particolare, la costruzione del Duomo, ha lasciato importanti tracce a Boffalora e non solo. E lo si vede in particolare da un’espressione in dialetto.