Area B, sempre più Sindaci in protesta contro i divieti imposti da Beppe Sala

scritto da: Stefano Galimberti | 25 Ottobre 2022

La decisione del Sindaco di Milano e sindaco Metropolitano Giuseppe Sala di attivare l’area B sta facendo sollevare un polverone nei comuni della provincia. Con l’area B (su cui sono comunque in atto discussioni per provare ad attenuarne le conseguenze più dirette sui cittadini dell’hinterland) non sarà possibile per le auto da diesel Euro 5 e precedenti entrare in città a Milano, roprio perché l’area B arriva quasi a lambire i confini del capoluogo, includendo anche molti dei parcheggi (ad esempio Lampugnano) spesso usati dagli automobilisti per lasciare la macchina e prendere i mezzi per arrivare sul posto di lavoro.

Una decisione al centro del dibattito anche in Città Metropolitana, dove all’opposizione siede il Sindaco di Ozzero Guglielmo Villani, che da primo cittadino pone anche altri problemi, come la difficoltà di raggiungere, ad esempio, gli ospedali. La discussione in verità non c’è stata, spiega Villani, “perché il sindaco ha ribadito la sua ferma volontà di proseguire con la propria tabella di marcia”.