Una via e un concerto: Il ricordo per Gianni sassi e la Cramps Records

scritto da: Giovanni Migone De Amicis | 21 Marzo 2023

Ai piedi dei grattacieli di CityLife tornano a unirsi le strade di due grandi nomi della musica italiana. Quella di Demetrio Stratos, cantante degli Area, una delle band più innovative ed anti-convenzionali del panorama musicale italiano dei primi anni settanta. E, da oggi, quella di Gianni Sassi, produttore discografico e visionario cofondatore della Cramps Records, con cui gli Area produssero tutta la loro musica dei primi e celebri anni.

Nel verde del parco di CityLife nasce così la Passeggiata Gianni Sassi, che non poteva che incontrare quella dedicata a Demetrio Stratos.

SACCHI

Non solo toponomastica però. Perché quest’anno ricorrono i 50 anni della Cramps Records. E quale modo migliore di celebrare la creatura voluta da Gianni Sassi, se non con un concerto che veda alternarsi sul palco tutti i più importanti artisti che la casa discografica ha prodotto. Da Eugenio Finardi agli Skiantos, da Lucio Fabbri a Carlo Boccadoro, fino – naturalmente – a Patrizio Fariselli, storico tastierista degli Area.

FARISELLI

A condurre le danze, in qualità di madrina e presentatrice del concerto, un’altra voce che Gianni Sassi ha aiutato a portare alla ribalta. Quella di Jo Squillo. JO SQUILLO Dietro le quinte, sulla poltrona del regista, ci sarà Roberto Manfredi, che con Gianni Sassi lanciò l’etichetta Rock 80.

MANFREDI

Non resta quindi che aspettare il 6 aprile, quando le porte del Teatro Lirico di Milano si apriranno per ripercorrere la storia musica italiana e farla suonare ancora. Nel nome di Gianni Sassi.