Museo Diocesano: Firmato il protocollo d’intesa per il riallestimento

scritto da: Benedetta Maffioli | 15 Giugno 2022

Museo Diocesano: firmato il protocollo d’intesa per il riallestimento Raccontare la storia della città di Milano, fatta di cultura, bellezza e religione attraverso il supporto di nuove tecnologie, è l’obiettivo che sta alla base del nuovo protocollo di intesa per il riallestimento del Museo Diocesano, firmato dalI’istituto di Credito Sportivo, il Comune di Milano, Regione Lombardia e l’arcidiocesi.

Una nuova importante tappa dentro il percorso ultraventennale del Museo diocesano, inaugurato nel novembre del 2001 dall’allora arcivescovo di Milano Carlo Maria Martini, che ridarà valore a tutto il complesso architettonico dei Chiostri, presentandosi come un grande racconto, quello della storia della fede ambrosiana. Dich Luca Bressan – Vicario episcopale per la Cultura, la Carità, la Missione e l’Azione Sociale, Ad ideare il nuovo concept del Museo Diocesano è stato l’architetto Davide Rampello, che ha ripensato gli spazi in modo tale che siano capaci di narrare la storia della Diocesi di Milano e dunque la storia della Città di Milano, dall’editto di Costantino del 313 ai giorni nostri, con l’uso delle più sofisticate tecnologie digitali dich Davide Rampello, direttore creativo di Rampello & partners Creative Studio.

In più il riallestimento sarà completato con la creazione di spazi di aggregazione: da un nuova libreria, ad un luogo dove poter gustare le eccellenze enogastronomiche frutto dell’operosità degli artigiani e dei coltivatori, fino ad un trani, l’osteria tipica milanese dove si mangia e si bevono cicchetti.