L’Aned (Associazione Ex Deportati), ”Oggi la stessa propaganda del fascismo”

scritto da: Giovanni Migone De Amicis | 31 Gennaio 2023

Poche stanze, incorniciate da grandi librerie ricolme di faldoni. Sui loro dorsi, nomi tristemente conosciuti: Dachau, Mauthausen, Flossenburg, San Vittore… La Casa della Memoria di Milano ospita, tra gli altri, anche la sede dell’Aned, l’Associazione Nazionale Ex Deportati nei Campi Nazisti. Noi ci entriamo nel Giorno della Memoria, che ogni anno viene celebrato il 27 di gennaio. Ma in queste stanze, lo sforzo di mantenere viva la testimonianza è continuo e costante.

Ed è qui che, in questa giornata così particolare, incontriamo Dario Venegoni, presidente nazionale dell’associazione. VENEGONI Dal passato al presente, lo sguardo di Aned si posa anche sulla nostra società di oggi, con un ritorno dell’antisemitismo, del razzismo e di un’indifferenza diffusa.

VENEGONI Quali sono dunque gli anticorpi che la nostra società civile può e deve attivare per far fronte a questa situazione preoccupante? VENEGONI A tutto questo si deve poi aggiungere l’azione delle istituzioni. Un tema che riporta il presidente di Aned alla più stretta attualità. VENEGONI