Internet veloce: Regione e Infratel insieme, per una ”Lombardia Smartland”

scritto da: Giovanni Migone De Amicis | 30 Aprile 2024

Un’Europa intesa come orizzonte culturale, esteso al di là dei confini fisici e politici che tradizionalmente la definiscono: crocevia di artisti, geografia policroma e frastagliata di linguaggi, esperienze, sguardi.

Queste in sostanza le premesse della seconda edizione di Presente Indicativo, il festival del teatro contemporaneo che il Piccolo di Milano ospiterà dal 4 al 19 maggio.

16 artisti della scena europea e non solo, 16 spettacoli in 16 giorni, di cui 6 in prima nazionale e 1 in prima assoluta, 8 Paesi rappresentati, 11 le lingue che risuoneranno dal palco dello Strehler.

Claudio Longhi – Direttore Piccolo Teatro di Milano

Gli spettacoli attraversano i nostri palcoscenici per spingersi oltre, aprendosi alla città, raccontando il festival, prima e durante, grazie a un calendario policentrico e capillare di appuntamenti, una sorta di viatico per uno spericolato pellegrinaggio teatrale, una festa del Teatro e dell’Europa, per tutti.

Claudio Longhi – Direttore Piccolo Teatro di Milano